Perché celebriamo la Giornata Mondiale del Turismo

Il prossimo 27 settembre 2021 verrà celebrata la Giornata Mondiale del Turismo e quest’anno il tema centrale sarà il “Turismo per una crescita inclusiva” (Tourism for Inclusive Growth). 

Conclusa una stagione turistica, si pensa a quella dopo!

Che poi diciamocelo: tra pranzi al volo, ritardi sui mezzi e la monotonia della routine quotidiana, pensare alle prossime vacanze è quella lucina in fondo al tunnel che dà speranza e scalda il cuore. Ma come ci si può preparare al meglio per portare in vacanza anche il bene del Pianeta? Proveremo a dare qualche spunto di riflessione in occasione della Giornata Mondiale del Turismo, che sarà proprio tra qualche giorno.

27 Settembre 2021 ricorre la Giornata Mondiale del Turismo, istituita nel 1980 dall’Organizzazione Mondiale del Turismo.

Se l’anno scorso si celebrava il “Turismo e lo sviluppo rurale” (Tourism and Rural Development), quest’anno il tema centrale sarà il “Turismo per una crescita inclusiva” (Tourism for Inclusive Growth). 

L’anno e mezzo di pandemia ha fatto sentire il suo peso sulle imprese di ogni settore: tutte le economie sono state colpite, da quelle più solide a quelle ancora in via di sviluppo; e chi prima era vittima di emarginazione, non ha di certo tratto alcun beneficio da questa situazione.

Balza subito all’occhio quale sia il collegamento tra turismo ed economia, essendo il primo uno dei più grandi motori della seconda.

Dove poter intravedere, invece, un legame tra il turismo e uno spirito di inclusione?

Proviamo dunque a porci un’altra domanda: cos’è il turismo? Se si trattasse di un semplice brainstorming probabilmente citeremmo i viaggi, mete più o meno esotiche, novità, movimento, profumi, una grande macchina che lavora in tutto il mondo. Ma turismo è anche apertura, curiosità di conoscere qualcosa di nuovo, di “diverso”.

E proprio quel desiderio che spinge migliaia di persone a scoprire la vita oltre casa, ci ricorda l’Organizzazione del Turismo, sarà in questa delicata fase di ripartenza la spinta che aiuterà a dare il via alla ripresa e alla crescita economica. Questa grande macchina sta per rimettersi in moto, pronta a ritornare allo splendore pre-pandemico.

Ma per farlo dovrà ora prestare attenzione ad una nuova importante variabile dell’equazione: la tutela del Pianeta.

Turismo e sostenibilità: la coppia vincente

La Giornata Mondiale del Turismo […] promuove il contributo che il settore può dare al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile”, afferma l’Organizzazione del Turismo. All’interno della rosa degli obiettivi di sviluppo sostenibile infatti spicca il numero 13, che invita tutti noi a intraprendere azioni concrete per far fronte al cambiamento climatico

Quali sono i consigli pratici per ridurre le emissioni anche in viaggio?

E piccole azioni concrete per generare un impatto positivo sul Pianeta possono essere portate avanti da tutti noi anche nei momenti di relax, durante tutte le stagioni.

Per non farci trovare impreparati nei nostri prossimi viaggi, e allo stesso tempo per celebrare questa Giornata Mondiale con lo spirito giusto, passiamo in rassegna i piccoli provvedimenti sostenibili che consiglia Up2You da mettere in campo quando ci accingiamo a partire:

  • Scegliere mezzi di trasporto dal ridotto impatto ambientale, come il treno, per raggiungere posti non troppo lontani (se invece la meta prescelta è dall’altra parte del mondo, diverse compagnie aeree danno ora la possibilità di compensare le emissioni di CO₂ prodotte dal viaggio, pagando un supplemento extra)
  • Sostituire gli spostamenti in auto con la bicicletta, se si tratta di affrontare piccoli spostamenti locali 
  • Ssibire le più svariate conferme di prenotazione nella versione digitale, evitando così di sprecare carta
  • Privilegiare strutture, agenzie e tour operator sensibili alla tematica ambientale (avete già dato un occhio alle proposte di Ospitalità Natura?), che nell’offerta propongano misure sostenibili 
  • Portare sempre un sacchetto della spazzatura nello zaino per raccogliere i rifiuti nelle spiagge e nei parchi
  • Ridurre al minimo i rifiuti, in particolar modo la plastica; continuare a fare la raccolta differenziata (purtroppo, il cambiamento climatico non va ancora in vacanza!)
  • Preparare un beauty plastic free, per esempio scegliendo shampoo e bagnoschiuma solidi, spazzolino in bamboo e dentifricio solido.

E a voi ne vengono in mente altri? Avete già provato a mettere in pratica qualcuno di questi consigli? Auguriamo a tutti voi splendidi viaggi all’insegna della salvaguardia del Pianeta, e una buona Giornata Mondiale del Turismo (in anticipo)! 

Chi è Up2You

Crediamo nel potenziale che ognuno di noi ha, nel suo piccolo, per fare la differenza rispetto al cambiamento climatico e costruire così un futuro migliore.

Per questo promuoviamo lo sviluppo sostenibile, aiutando persone e aziende a ridurre il proprio impatto ambientale e ad azzerare le emissioni di CO₂.

In particolare, realizziamo soluzioni su misura per ogni tipologia di business che voglia impegnarsi nella salvaguardia dell’ambiente: per esempio, calcoliamo e neutralizziamo attraverso progetti certificati le emissioni di CO₂ prodotte da un’azienda. 

Inoltre, coinvolgiamo tramite una piattaforma digitale anche persone interessate alla sostenibilità, premiandole per i piccoli grandi gesti sostenibili che riescono a compiere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>