Natale sostenibile con Ospitalità Natura

Natale è quella fantastica epoca dell’anno in cui ogni occasione è buona per sedersi a tavola..e alla dieta “ci penso domani”.

È quel periodo dell’anno in cui ci si impegna di più in cucina, nel preparare piatti deliziosi con cura e amore, cercando di soddisfare i gusti di tutti e farli felici.

È un periodo dell’anno in cui si consuma più del solito, quindi un’occasione per fermarci e ragionare su quanto le nostre abitudini impattano sull’ambiente.

E per scegliere di fare la nostra parte.

Insieme agli amici di Up2You abbiamo fatto un’indagine per capire l’impatto ambientale del cibo che consumiamo nelle feste e abbiamo creato un VADEMECUM che tutti dovremmo seguire, durante tutto l’anno e durante le feste.

Perchè noi possiamo andare in vacanza, ma la SOSTENIBILITÀ no.

Il Consumo di Carne

Secondo la Coldiretti, il 18,5% della spesa degli italiani sarà destinata a carne e salumi, l’11,8% sarà destinata al pesce e il 15,3% a ortaggi, frutta e conserve.
La carne continua a fare da padrone sulle tavole italiane, ma quanto costa all’ambiente?
Un chilo di carne di manzo e uno di agnello possono generare fino a 1392 chili di anidride carbonica, cioè le emissioni di un un passeggero che vola da Londra a New York.

Cibi fuori stagione

Le verdure e la frutta fuori stagione necessitano di molta energia per essere prodotte in serra. Inoltre, devono essere conservate al fresco.
Una cella frigorifera industriale in media produce in vent’anni 2000 t di CO2.
In generale è sempre meglio scegliere prodotti locali, stagionali, liberi da OGM e provenienti da agricoltura biologica.
Infatti, i terreni coltivati con metodi biologici sono in grado di assorbire molta più CO2 dei terreni coltivati con metodi tradizionali.

Spreco di cibo

In Italia, durante l’intero periodo delle feste, si stima che oltre 500mila tonnellate di cibo (l’equivalente di 5 transatlantici) finiscano nella spazzatura.
Siccome ogni tonnellata di rifiuti alimentari produce 4,2 tonnellate di CO2, ifood wasting natalizio è la causa dell’impennata dei livelli di inquinamento.

VADEMECUM per un Natale più sostenibile

Come promesso, ecco qualche indicazione degli amici di Up2You che sono espertissimi nel dare suggerimenti pratici per fare bene all’ambiente:

  • Evita l’acquisto di frutta esotica: sappiamo che l’ananas dopo pranzo rinfresca, ma chi mangia una mela al giorno si toglie il medico di torno!
  • Prediligi un pranzo vegetariano e per i carnivori irriducibili compra carne da allevamenti locali e aziende agricole biologiche e/o biodinamiche
  • Compila la lista della spesa attentamente e vai al supermercato dopo aver mangiato: dirigersi al supermercato a stomaco vuoto è molto pericoloso e si finisce sempre per acquistare cibo di cui non abbiamo bisogno
  • Non gettare gli avanzi dei pasti, ma conservali opportunamente e consumali nei giorni successivi, o distribuisci a tutti gli ospiti la loro doggy bag
  • A tavola privilegia stoviglie riutilizzabili e tovaglioli di stoffa: dovrai fare lo sforzo di lavarli, ma sai quanta CO2 risparmiata per lo smaltimento?

Noi di Ospitalità Natura siamo invece molto esperti nel consigliarti strutture ricettive molto attente a non sprecare cibo, alla scelta dei prodotti (rigorosamente da produttori locali e a km zero) e che prediligono la cucina vegetariana, anche a Natale.

Conosci già alcuni di loro?

Hotel Pordoi

Meta ideale per gli amanti dello sci grazie al suo accesso diretto alle piste, Hotel Pordoi ha deciso di convertire completamente la sua cucina a 100% vegetariana.

Soggiorni a partire da € 60,00/ persona.

Eco Park Hotel Azalea

Un’eccellenza della sostenibilità, Eco Park Hotel Azalea si trova nel paese signorile ed elegante di Cavalese. E Manuela ti stupirà grazie alla sua creatività in cucina 100% vegetariana.

Soggiorni a partire da € 60,00/ persona.

Bio Hotel Raphaël

All’ultimo piano del Bio Hotel Raphaël, si trova Mater Terrae il ristorante 100% sostenibile e biologico, che ha appena vinto la Michelin Green Star. Qui regna una scelta alimentare biologica, biodinamica e vegetariana, nel rispetto dell’ambiente e della salute degli ospiti.

Soggiorni a partire da € 131,00/ persona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>